Lo Studio              Network               Aree di attività               Industry Groups               Professionisti               Media Center              Uffici


 

Lo studio fornisce assistenza legale nel campo del contenzioso penale di ambito estraneo ai fatti di sangue (white collar crimes) in favore di imprese e privati, assistendo il cliente in ogni stato e grado del procedimento.
Gli avvocati dello studio hanno maturato una significativa esperienza in numerosi processi nelle seguenti materie:

  • reati fallimentari (R. D. 267/1042 anche in ipotesi di addebiti a professionisti asseveratori);
  • reati societari;
  • reati tributari (D. Lgs. 74/2000, compresi casi di addebito di frode IVA cd. «carosello»);
  • violazioni di norme in materia di igiene e sicurezza sul lavoro (compresi addebiti legati all'utilizzo di amianto) e correlati addebiti colposi;
  • reati compresi nel T. U. Ambiente ( D. Lgs. 152/2006);
  • delitti colposi connessi alla professione di medico;
  • delitti contro la pubblica amministrazione; delitti contro l’amministrazione della giustizia; delitti contro la fede pubblica; delitti contro l’economia pubblica, l’industria e il commercio; delitti contro la persona; contro il patrimonio;
  • violazioni in materia urbanistica (T.U. 380/2001) e del Codice dei Beni culturali e del paesaggio (D. Lgs. 42/2004);
  • assistenza a persone fisiche e imprese danneggiate dalla commissione di reati (fase di denunzia, assistenza nei rapporti con l’Autorità Giudiziaria in indagini preliminari e costituzione di parte civile nei processi).

Lo studio interviene nella materia penale anche attraverso l’attività di consulenza volta alla definizione preventiva del rischio penale nelle operazioni societarie a carattere straordinario ed ordinario.
Tra le esperienze dello studio rientrano:

  • la redazione di un parere sul rischio penale legato all'operatività della controllata italiana di un società multinazionale in fase di acquisizione da parte di un fondo;
  • consulenza in materia di D. Lvo. 231/01 in generale e con specifico riferimento all'applicabilità di misure cautelari ex art.45;
  • consulenza per la predisposizione di deleghe di funzioni in materia di igiene e prevenzione infortuni sul lavoro efficaci ai sensi dell’art.16 D. Lgs. 81/08.